0957275501     info@sporalli.it
0957275501     info@sporalli.it

Sisma bonus: Ristrutturare o Demolire per Ricostruire?

Stai pensando se ristrutturare o ricostruire la tua casa? Ecco come usufruire degli incentivi statali tra i quali il Sisma bonus 2019.

L’Italia è uno dei paesi con il più alto tasso di speculazione edilizia, in quanto la casa è sempre stata vista come un investimento sicuro. Questo ha portato spesso alla realizzazione di edifici improvvisati.

Quando scegliere se ristrutturare o demolire e ricostruire?

In linea generale possiamo dire che:

  • ristrutturare si può se le case sono di recente costruzione.
  • gli edifici prima del 1990 conviene quasi sempre demolirli per ricostruire in quanto questi tipi di edifici risultano particolarmente carenti sia dal punto di vista energetico che dal punto di vista impiantistico e soprattutto strutturale. Il mantenimento del solo scheletro strutturale di un edificio non porta alcun vantaggio economico ma anzi, vincola fortemente la progettazione.

In entrambi i casi si può usufruire degli incentivi statali tra i quali il Sisma bonus 2019.

Che cos’è il Sisma Bonus

Si tratta di un’agevolazione che consente ai contribuenti di ottenere una detrazione fiscale IRPEF di una percentuale di spesa per lavori edilizi antisismici effettuati sulle abitazioni e immobili per attività produttive:

  • Detrazione del 100% per le spese di diagnosi sismica degli edifici;
  • Detrazione anche per le spese di certificazione statica ad opera di professionisti.
  • Ecobonus e Sisma bonus insieme per permettere ai condomini di aprire un unico cantiere lavori.

Le novità del Sisma bonus per il 2019:

  1. Bonus terremoto: per le spese sostenute per l’adeguamento antisismico degli edifici ricadenti nelle zone 1 e 2, altissima e alta pericolosità sismica, è prevista una detrazione pari al 50% delle spese per una soglia massima di spesa di € 96.000 da suddividere in 5 quote annuali di pari importo a partire dall’anno in cui si sono sostenute le spese.
  2. Nuovo sisma bonus: a partire dal primo gennaio e fino al 31 dicembre 2021, le famiglie e le imprese che effettuano interventi di riduzione di rischio sismico di immobili ricadenti nelle zone 1, 2 e 3 spetta:
    • detrazione spese al 70% se c’è il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto;
    • detrazione al 80% se i lavori determinano la riduzione di due classi di rischio.
  1. Sisma bonus condomini: fino al 31 dicembre 2021 per gli interventi di riduzione di rischio sismico effettuati sulle parti comuni dei condomini e intero edificio, spetta:
    • Sisma bonus con detrazione spese al 75% se c’è il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto;
    • Sisma bonus con detrazione al 85% se lavori determinano la riduzione di due classi di rischio.

Si può usufruire del Sisma bonus anche per la demolizione e ricostruzione di un edificio con la stessa volumetria di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica.

Tale intervento, infatti rientra tra quelli di ristrutturazione edilizia e non di nuova costruzione. Ai lavori di demolizione con ricostruzione si applica l’aliquota Iva agevolata del 10% prevista per gli interventi di ristrutturazione edilizia, a condizione che le opere siano qualificate come tali dalla relativa documentazione amministrativa.

 

Sporalli, Impresa Edile di Catania.

Chatta con noi
Chatta con noi
Domande, dubbi, problemi? Siamo qui per aiutarti!
Connecting...
Nessuno dei nostri operatori sono disponibili. Riprova piú tardi.
I nostri operatori sono tutti occupati. Riprova piú tardi.
Hai delle domande? Scrivici!
:
:
Questa chat è stata terminata