0957275501     info@sporalli.it
0957275501     info@sporalli.it

Risparmiare col pavimento radiante? 3 cose da sapere assolutamente

Sognate di camminare a piedi nudi tutto l’anno o di lasciare giocare i vostri figli sul pavimento? Non è una fantasia ma una realtà che inizia a diffondersi anche in Italia.

É possibile avere il calore distribuito in maniera uniforme in tutta la casa con notevole risparmio di energia.

Uno studio commissionato dalla EU-RAY ha dimostrato che si può avere un risparmio da un 8% al 30% con un sistema di riscaldamento a pavimento rispetto ad altri sistemi.

COME É FATTO UN PAVIMENTO RADIANTE?

Si tratta di un impianto costituito principalmente da tubature inserite all’interno del pavimento ad una certa profondità calcolata in base all’altezza e alla larghezza della stanza.

A contatto con la soletta viene posto uno strato di materiale isolante che impedisce la dispersione in ambienti esterni, superiormente vengono poste le tubazioni con i giunti dilatatori annegati nel massetto e infine il pavimento. Il tutto per circa 10 – 15 cm di spessore. Il meccanismo così ideato permette di avere un sistema di riscaldamento/raffreddamento in tutta sicurezza che andrà a confluire in un collettore che distribuisce il fluido vettore.

I VANTAGGI:

  • GRANDE COMFORT: la temperatura è costante in tutta la casa senza sbalzi e non si creano moti convettivi tra pavimento freddo e soffitto caldo. Ma la cosa più importante è che non si altera la composizione atmosferica dell’aria evitando problemi respiratori legati a fenomeni allergici.
  • NESSUNA MANUTENZIONE: il pavimento radiante è facile da installare, in alcuni casi si può inserire sopra il pavimento vecchio e non ha bisogno di manutenzione.
  • RISPARMIO ECONOMICO: l’impianto funziona con la distribuzione di acqua calda che non dovrà raggiungere più i 60° ma una temperature inferiori di circa 40°, e questo porta ad un risparmio economico non indifferente.
  • FACILITÁ DI ARREDAMENTO: l’impianto non ha impatto visivo ma anzi si recupera lo spazio precedentemente occupato dai vecchi termosifoni, si ha così più libertà nell’arredare la casa.

3 COSE DA SAPERE ASSOLUTAMENTE:

  • EVITARE TAPPETI: ogni tipologia di copertura può limitare il flusso di calore emesso a discapito dell’efficienza.
  • VA SEMPRE USATO: l’impianto impiega un po’ di tempo per riscaldare la casa e per mantenere la temperatura, va quindi tenuto sempre acceso per evitare spreco di energia.
  • VA IMPOSTATO A TEMPERATURA COSTANTE: non è il tipico impianto nel quale la temperatura va aumentata la mattina o la sera, si devono tenere 17 – 18 gradi al termostato ma sempre costante a tutte le ore.

 

In conclusione si può considerare un investimento a lungo termine dal quale si possono ottenere enormi vantaggi economici. Affidatevi a persone specializzate che vi aiuteranno nelle scelte giuste.

Sporalli, Impresa Edile di Catania.